giovedì 6 settembre 2012

Stop dell'Unione europea all'uso dei semi antichi

Stop alla fantasia e alla creatività nella coltura di ortaggi e frutta. L’Unione europea ha dato in questi giorni  parere contrario alla vendita dei semi antichi e di tutti quei prodotti destinati a scomparire e che noi invece tendevamo a preservare e a conservare come gioielli del passato.

La sentenza di questi giorni che è stata emessa dalla Corte di Giustizia europea in seguito ad una querelle tra francesi, vieta la commercializzazione e la vendita di sementi  tradizionali non iscritti nel catalogo ufficiale europeo. Che, dicono gli esperti, è una cosa  impraticabile da fare.  

Chi si occupa di agricoltura, anche a livelli amatoriali sa bene che nei social network, nei forum, nei blog, molti sono gli appassionati che vanno alla ricerca di frutta e ortaggi che si stanno perdendo nel tempo…nella memoria….nella conoscenza comune … e nel gusto. Si chiedono e si scambiano i prodotti dimenticati nel tempo….prodotti che da adesso lo diventeranno per sempre. Non potremo più piantare l’asimina, i cornioli, le giuggiole, i mirabolani, i sorbi, i biricoccoli e gli azzeruoli. Tanto per citarne qualcuno.
Tante le cultivar recuperate negli ultimi anni, grazie ad appassionati e amanti della tradizione, tanto è vero che in tutta Italia si tengono fiere specifiche proprio su questo tema. 
E ora che succederà?
La sentenza europea colpendo direttamente, e non è la prima volta, l’associazione non profit Kokopelli, attiva anche in Italia nella conservazione dei semi antichi e nel diffondere le conoscenze della biodiversità in campo alimentare, colpisce tutti noi!

Già in passato l’Associazione, era stata multata proprio per scambio di  sementi antiche e condannata a pagare una multa di 35 mila euro. Una cosa che avrebbe stroncato chiunque. Ma i volontari che ne fanno parte si sono rimboccati le maniche e combattuto con tutti i mezzi perché questo non accadesse  ….e ci sono riusciti.

 Ma evidentemente non è bastato. Una delle società che l’aveva portata in giudizio, la Graines Baumaux,  approfittando della sentenza della Corte europea, ha chiesto ai giudici francesi di imporre a Kokopelli di pagare 100 mila euro per danni commerciali e “la cessazione di tutte le attività”.
Questo significa che da oggi in poi, ogni associazione, ogni gruppo, ogni cittadino, amante della natura, che vuole riprodurre e salvare le radici del passato, altrimenti destinate alla scomparsa totale, sarà considerato fuori legge?

Va da sé, comunque, che questa sentenza non decreta solo l’estinzione di semi “preziosi”, ma tocca anche la passione, l'amore e il rispetto per una natura sana, buona, incontaminata e felice!


17 commenti:

  1. ciao Mariassunta, avevo letto questa notizia: è una calamità!
    Sono stata a una mostra di piante e frutti antichi...questo vuol dire che tutto ciò scomparirà???
    Non possiamo fare nulla? Una petizione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cinzia il web si sta muovendo....vi terrò informati! Ciao

      Elimina
  2. E' una notizia disastrosa...incredibile...non è possibile che l'uomo cpmpia azioni simili...sono senza parole!!!
    Lieta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ci sono di mezzo gli interessi economici, Lieta...accade di tutto!

      Elimina
  3. E' assurdo...per quale motivo tutto questo? Che interessi ci sono dietro?
    sono senza parole.
    grazie per aver diffuso la notizia
    nunzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cia amiche ragusane....Adoro Ragusa, Ibla e la mia amica Francecsa che abita proprio a Ibla e nella sua casa vi hanno girato un pezzo del Commissario Montalbano! Gli interessi sono economici, ovviamente. Baci Mariassunta

      Elimina
  4. interessi ahimè ce ne sono tanti e troppi! Da tempo comunque esisteva questa legge... è possibile lo scambio solo tra i membri di una stessa Associazione. Perderemo il nostro immenso patrimonio o nasceranno tanti canali non proprio autorizzati, a me piace pensare ad una battaglia per la conservazione dei semi, non possono toglierci questa libertà! ( oddio ora mica mi arresteranno???)
    s

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simonetta..penso anch'io che tutto ciò sia un limite alla nostra libertà...vediamo come andrà a finire!

      Elimina
  5. Buongiorno Mariassunta, come stai innanzitutto? Conoscevo Kokopelli e sapevo della sua bella attività di "conservazione", inoltre alle mostre di giardinaggio e affini, un interesse particolare andava sempre ai frutti e alle piante poco conosciute o rare. In questo modo certamente ci "saranno ulteriori difficoltà" per la conservazione di queste specie destinate certamente alla scomparsa. Il mondo gira intorno al soldo purtroppo e questa è solo una delle applicazioni di questa teoria, che proprio teorica non è...ciao, fr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca...davvero già conoscevi Kokopelli? Bè chi si occupa di biodiversità....è vero, ne ha già sentito parlare. Spero tu stia bene...ho visto che hai ripreso anche te....ci incontreremo più spesso. baci Mariassunta

      Elimina
  6. Ma è una notizia incredibile... nel mio piccolo non riesco a trovare un motivo valido... se non interessi commerciali... Però è un vero peccato, sto pensando alle rose antiche... Oddio! e il giuggiolo e il corniolo che ho in giardino? Dovrò sopprimerli?
    Livia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, davvero Livi...è incredibile. Però non è che tu devi togliere i tuoi "gioielli" antichi....solo non puoi scambiarne i semi con gli amici. Ciao

      Elimina
  7. Ciao Mariassunta.

    Come sempre passare da te si possono cogliere "perle di saggezza e cultura".
    In effetti la notizia è disarmante, per fortuna come dici siano già in essere petizioni...anche se il vile danaro, fa da "guru" su più fronti!
    Un abbraccio. NI

    RispondiElimina
  8. FB sta prendendo coscienza adesso di questa calamità ...
    si può aggiornare il post?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ciuffolo.... non mi ero resa conto di avere fermo questo commento...però non ho ben capito cosa dovrei fare. A presto Mariassunta

      Elimina
  9. fb sta prendendo coscienza ora..

    RispondiElimina
  10. I enjoy looking through an article that can make men
    and women think. Also, thank you for permitting me to comment!


    Also visit my weblog - andropause pill

    RispondiElimina