venerdì 2 dicembre 2011

Torta bavarese al cioccolato bianco ... di Antonella


Antonella è una carissima amica....davvero brava! Le torte che realizza con pazienza e fantasia, sembrano uscite da una affermata pasticceria del Centro...tanto sono perfette e buone! E nulla viene lasciato al caso.

Il suo giardino, ma pare che stia finalmente pensando anche ad attivare un orto, è pieno di fiori e frutti, e da questi trae suggerimento per ornare e presentare in maniera molto personale le sue torte...come questa meravigliosa bavarese. 

Ma sentiamo da lei il racconto di questo straordinario dolce e seguiamo anche i suoi consigli.... 

Di solito faccio le torte per gli altri, questa volta invece la torta l’ho fatta per me, per il mio compleanno…perché mi era sembrata golosa e non richiedeva particolare impegno. Non voglio lavorare molto per festeggiare il mio compleanno…altrimenti che compleanno sarebbe? 

La base di partenza era la classica bavarese, in questo caso al cioccolato bianco, ma ho voluto aggiungerci un paio di cosette che avevo in casa…la pasta sfoglia e le pesche sciroppate..così la bavarese è diventata una torta! 

Ma andiamo con ordine:

Per prima cosa bisogna preparare i due dischi che conterranno la crema..Ovviamente, per non affrontare la lunga e laboriosa preparazione della pasta sfoglia, ho utilizzato  quelli pronti da cuocere che si trovano in qualsiasi supermercato, bucherellati a dovere, per evitare che in cottura si deformino, ed infornati a 180° finchè non siano ben dorati. Occorrono circa 15 minuti, dipende dal forno. 

Per la crema bavarese occorrono:
cioccolato bianco 200 g, latte fresco intero 3 dl, panna fresca 3 dl, zucchero 50 g, gelatina in fogli 15 g, una bustina di vanillina..una scatola di pesche sciroppate.

Ammollate la gelatina in acqua fredda, spezzettate finemente il cioccolato bianco, portate ad ebollizione il latte con 50 g di zucchero e la vanillina, toglietelo dal fuoco ed unite il cioccolato e la gelatina scolata e ben strizzata, mescolate bene finchè gli ingredienti siano sciolti completamente e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. 

Non appena il composto al cioccolato inizia ad addensare (a “tirare” come si dice tecnicamente), montate la panna ben fredda in un recipiente tenuto in frigo, ed incorporatela delicatamente, un terzo per volta, con una frusta,  mescolando il composto dal basso verso l’alto. 

Poggiate su un piatto un disco di sfoglia, che avrete ritagliato a circa 25 cm di diametro, intorno al quale predisporrete il cerchio d’acciaio regolabile, adeguatamente stretto, che darà forma alla bavarese. La pasta sfoglia può essere ritagliata, con un coltello dalla punta ben affilata, utilizzando lo stesso cerchio che la conterrà. Disponete sul disco le pesche sciroppate (precedentemente sgocciolate dallo sciroppo) tagliate a spicchi, facendo attenzione alla disposizione alla circonferenza, perché una volta rimosso lo stampo, saranno in bella mostra! Versate il composto nello stampo, poggiateci sopra il secondo disco di sfoglia, premendolo leggermente perché sia bene in piano.  Ponete il dolce in frigorifero e lasciatelo raffreddare almeno 3 ore. 

Trascorso il tempo necessario occorre rimuovere il cerchio..Per ottenere un buon risultato, prima di allargare il cerchio si deve “scollare” la bavarese che altrimenti rischia di rompersi: io di solito infilo fra la crema ed il cerchio una spatola, che faccio girare, “di taglio”, ben aderente al cerchio; per i meno esperti suggerisco di avvolgere intorno al cerchio, per un minuto o poco più, uno strofinaccio immerso nell’acqua bollente e ben strizzato: il calore scioglierà leggermente lo strato esterno della bavarese, che si staccherà dal cerchio senza problemi.

Spolverizzate la superficie del dolce di zucchero al velo  e decoratelo a vostro piacimento..io in questo caso ho usato i corbezzoli del mio giardino!






Guten Appetit! 

10 commenti:

  1. Mamma mia che torta goduriosa!!!!! Ho sempre avuto un pò timore della bavarese, ho paura di non riuscire a farla addensare a dovere.... Ora proverò questa ricetta di Antonella, a cui faccio i miei complimenti e gli auguri per il compleanno passato... :)

    RispondiElimina
  2. Valentina...Antonella è di Latina, e quindi se vuoi chiedere....chiedi pure!

    RispondiElimina
  3. mmmmmm.....ma tu ci prendi proprio per la gola...dev'essere pazzesca......grazie per la ricettina e buona giornata..Anna

    RispondiElimina
  4. E brava la tua amica Antonella questa torta è bellissima e sarà sicuramente buona...
    ciao
    Mari

    RispondiElimina
  5. piccoli salvatore2 dicembre 2011 18:07

    Meravigliosa.10 e Lode.

    RispondiElimina
  6. ...e questa è arte! Forse proverò ma non potrò giungere ad una esecuzione così raffinata.
    Bravissima!

    anna

    RispondiElimina
  7. E' vero....questa torta, come avete detto tutti, è....perfetta!
    Brava Antonella.

    Senti Antonella, poichè questo post è stato visualizzato, anche con parecchi contatti, in Russia e Germania, provvedi a una traduzione in queste lingue. O no? Grrrrr!!!

    RispondiElimina
  8. Posso provare a chiedere al mio amico Gabriele la traduzione in russo...col tedesco devo chiedere..

    RispondiElimina
  9. ...mia sorella, qaudriennalista e tesi in tedesco! Ma anche io però, anche se...Ich habe alles vergessen!!!!!

    RispondiElimina